Ecco perchè il Wolfsburg è il campione di sostenibilità della Bundes

Gli ottimi risultati dei Lupi in Bundesliga conciliano con una seria e intensa attività sul tema sostenibilità che ha portato il Wolfsburg a vincere la palma di club più "verde" di Germania.

pubblicato il
Immagine articolo

Dopo il Tottenham in Premier League, anche la Bundesliga ha la sua regina della sostenibilità. Si tratta del Vfl Wolfsburg del presidente Frank Witter, ma soprattutto della casa automobilistica tedesca Volkswagen (main sponsor e proprietaria del club). Nella classifica stilata da Sport Positive i Lupi tedeschi sono risultati la società più green della Bundes per la stagione in corso. I Die Wölfe precedono il Colonia e il tandem Bayern Monaco-Hoffenheim che completano il podio in questa speciale classifica. 

Il Wolfsburg ha adottato una politica green ad ampissimo raggio curando l’uso di bioplastiche e azzerando, allo stesso tempo, i rifiuti da discarica. I parametri utilizzati per stilare la calssifica sono stati: energia pulita, efficienza energetica, sostenibilità dei trasporti, riduzione e/o rimozione della plastica monouso, gestione dei rifiuti, efficienza idrica, alimentazione a base vegetale low carbon e comunicazione votata all'impegno per la sostenibilità. La valutazione sulla base di questi criteri ha permesso ai campioni di Germania 2008-2009 di aggiudicarsi la palma di club più “verde” della Bundesliga.

Entrando nello specifico delle valutazioni, è emerso come il club offra un menù vegano ai propri tifosi all'esterno della Volkswagen Arena, incoraggi all'utilizzo di trasporto pubblico (o di mezzi poco inquinanti) e curi sul suo sito ufficiale apposite sezioni dedicate alla tutela dell’ambiente. Determinante anche l’utilizzo, come detto, di bicchieri in bioplastica e l’impegno sulla tematica del climate change.

La società è impegnata da tempo nella lotta al cambiamento climatico e una tappa fondamentale di questo percorso è stato diventare il primo club dei maggiori campionati europei ad impegnarsi pubblicamente alla sistematica riduzione delle proprie emissioni, diventando firmatario dell’iniziativa delle Nazioni Unite “Sports for Climate Action”. Nell'ambito di questa iniziativa, il club tedesco si è posto l’obiettivo di essere la prima squadra di calcio professionistica al mondo a diventare carbon neutral entro il 2025.

Per il raggiungimento della carbon neutrality la società si sta già muovendo su due fronti: da un lato la riduzione delle emissioni, ad esempio attraverso l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili e l'efficientamento energetico, e dall'altro lato la compensazione delle emissioni che non possono essere evitate direttamente dalle attività della società. Per il Vfl Wolfsburg gli impatti che non possono essere direttamente influenzati dalle proprie decisioni derivano principalmente dai viaggi dei giocatori, dei dipendenti, dei giornalisti e dei tifosi. Queste emissione vengono quindi compensate, per esempio, attraverso progetti di riforestazione delle Nazioni Unite o dando ai tifosi la possibilità di acquistare biglietti carbon-neutral.

Altro aspetto che rende unico l'impegno e l'operato del Wolfsburg è la pubblicazione annuale del "bilancio di Sostenibilità", un modo per conferire rendicontare non solo le iniziative ma soprattutto i risultati raggiunti, conferendo alla comunicazione, in ambito sostenibilità, un valore che dovrebbe essere importante da considerare.