Notizie

CALCIOMERCATO Social agosto

Il mese più caldo per il calciomercato, nonché quello dei primi attimi di calcio giocato. Agosto è protagonista di grandi colpi e quindi grandi presentazioni social degli ultimi acquisti.

Calciomercato Social è una rubrica ideata dalla redazione di Social Media Soccer per mantenerti aggiornato su le presentazioni più interessanti dei nuovi acquisti da parte dei club di calcio. Una pagina in continuo aggiornamento per essere consultata tutti i giorni, o a fine sessione di mercato per essere sicuri di non aver perso nessuna attività dei club.

A proposito, se ti sei perso le presentazioni di giugno e luglio, le puoi trovare qui. Ora partiamo!

Breaking News: il gigante Lukaku è arrivato a Milano

Un video di ventotto secondi per salutare l’arrivo del belga Romelu Lukaku. L’Inter accoglie così il suo nuovo centravanti, il quale nello spot si aggira in versione “gigante” tra i palazzi di Milano. In attesa, se lo augurano club e tifosi, di giganteggiare tra le difese avversarie.

Il video, per quanto sia tecnicamente superiore alla media dei prodotti della concorrenza e abbia ottenuto un elevato livello di ER, ha fatto comunque storcere il naso ad alcuni tifosi interisti e agli appassionati dei prodotti della Media House nerazzurra.

Fa sorridere come la qualità dei precedenti lavori dell'Inter Media House abbia così tanto coinvolto i tifosi da renderli critici spietati anche sotto il contenuto di presentazione di un attaccante da più di 100 gol in Premier League.

#IlPittore, #IlSogno e #IlRegista: il Genoa accoglie così Saponara, Agudelo e Schone

Un video di qualche secondo e un hashtag dedicato. E' questo lo stile scelto dal Genoa per accogliere i suoi nuovi giocatori. Ad aprire le danze è stato Riccardo Saponara, arrivato in rossoblu dopo aver vestito tra le altre anche la maglia della Sampdoria.

La narrazione sudamericana

Il Cagliari sta realizzando una campagna social al pari di quella trasferimenti.

L’ultima chicca, tra le più belle viste in questa sessione estiva, è la presentazione dell’ex Boca Nandez.

Per la presentazione dell’uruguaiano si è adottato un video tutto romanzato: voce narrante, immagini di Cagliari e accostamento narrativo tra la tradizione e la passione della terra sarda, quasi in simbiosi con quella sudamericana.

Praticamente il Cagliari ha presentato la città al nuovo acquisto, per un benvenuto in grande stile. I più attenti e sensibili all’ecosistema social nel calcio, inoltre, hanno colto tante somiglianze con la clip di presentazione realizzata dall’Inter Media House per Godin, anche quest’ultimo uruguaiano.

La qualità comunque ha pagato: sfondate solo su Facebook le 110K visualizzazioni.

 

Il Southampton e il trenino dei nuovi acquisti

Come avevamo visto nel calciomercato social di luglio, i Saints hanno un proprio modo tutto originale di presentare gli acquisti.

Nei video ricchi di animazioni con uno stile cartoon pubblicati dal Southampton, il protagonista è il Ralph Express (che prende il nome dall’allenator e canadese Ralph Krueger) con le sue fermate nelle diverse stazioni, utili a far salire sul treno i nuovi acquisti.

Ad agosto è stato il turno di Kevin Danso, arrivato secondo i Saints con un ritardo di 16 ore, segnalato tra l’altro nel video, sul tabellone della stazione di Augsburg (città della sua ex squadra). Il ritardo descritto nel video è dovuto all’ufficializzazione dell’acquisto avvenuta 16 ore dopo la data di chiusura del mercato inglese.  

La classe non è social: Laurent Koscielny

Un carriera divisa tra Francia e soprattutto i 9 anni di Arsenal per il difensore Koscielny, non sono bastati per salutare al meglio i suoi ex tifosi.

La presentazione social dopo il passaggio al Bordeaux è stato uno scivolone evitabile, soprattutto per quello che ha scatenato. Infatti, dopo l’ufficializzazione dell’acquisto, il club francese ha lanciato la presentazione sui canali ufficiali con un video in cui Koscielny si mostrava con la maglia dell’Arsenal, kit di gara sfilato dopo pochi secondi per mostrare la maglia della sua nuova squadra, il Bordeaux appunto.

La polemica era nata già a luglio, quando l’ex capitano dei Gunners aveva chiesto la cessione, poi negata dagli inglesi. Lo stesso periodo in cui Koscielny mostrava nella sua bio di Instagram l’emoji con i sideways eyes, accanto alla scritta “Arsenal’s player”.

L’emoji con i sideways eyes è quella degli occhi che guardano lateralmente, quasi a dire “Per ora giocatore dell’Arsenal, ma sto guardando altrove” (ndr) e infatti.  

É toccato poi a Kevin Agudelo, il colombiano che partito dal Bogotà ha coronato #IlSogno di poter giocare in Europa.

L'arrivo di Lasse Schone, ex Ajax, rappresenta senza dubbio l'acquisto più importante del club rossoblu. Al Genoa arriva un giocatore resosi protagonista di una stagione, quella passata, entusiasmante: semifinale di Champions League e vittoria dell'Eredivise. Ora #IlRegista è chiamato ad illuminare il centrocampo rossoblu.

To the place I belong: Harry Maguire al Manchester United è già meme

L’anno scorso la Premier League, in particolare il Liverpool, faceva registrare la spesa più onerosa per l’acquisto di un difensore, Virgil Van Dijk. Dopo esattamente un anno il Manchester United scalza il club il Liverpool da questo record di mercato.

I Red Devils si assicurano le prestazioni di Harry Maguire, difensore prelevato dal Leicester per 87 milioni di euro (che a sua volta lo prelevò dall’Hull City per meno di 5 milioni). Il classe 1993 diventa così il difensore più pagato della storia del calcio, mentre i contenuti pubblicati dai canali ufficiali dello United hanno dato il via a una serie di meme all’interno delle community italiane.

Questa la grafica pubblicati dai canali ufficiali del Manchester United.

Questo invece il fotomontaggio creato dalla pagina serie.a.memes.

Il calciomercato social secondo noi è tutto ciò che il calciomercato permette di creare sui social network. Quindi presentazioni e contenuti ufficiali ma anche conversazioni delle varie community “non ufficiali”.

#BentornatoNinja, il Cagliari è euforico per il ritorno del centrocampista belga

Bentornato a casa Ninja. Radja Nainggolan è tornato a Cagliari intasando i profili social del club sardo e mandando in visibilio i supporter rossoblu.
E' con un video di cinquantadue secondi che la società ha ufficializzato il ritorno in Sardegna del centrocampista belga, dopo l'esperienza dal 2010 al 2014. Un video che ha superato le 100mila interazioni, tra le quali 81.723 visualizzazioni.

Radja Nainggolan passa dall’Inter al Cagliari, e lo fa per una scelta che considera tanti fattori tranne quello economico. Tutto il contrario dei ninja mercenari del Giappone delle epoche feudali, guerrieri agili nei movimenti a cui Nainggolan deve il soprannome calcistico.

Il Cagliari ha dedicato al ritorno di Nainggolan diversi contenuti visuali, tra cui il video che spiega bene le sensazioni attuali del centrocampista. Il club sardo ha organizzato anche una presentazione in grande stile alla Sardegna Arena, aperta ai tifosi per l’occasione ovviamente.

Ismaël Bennacer + Rafael Leão per il nuovo Milan

Il Milan si sta ristrutturando in tutto e per tutto.

Con un allenatore e dei giocatori giovani e smart, e una comunicazione che tenta a riprendere un filo conduttore con quell’estate del 2017 dove Fassone “passava alle cose formali”, quando i rossoneri sembravano in piena rampa di lancio sia sul campo che a livello digital.

La presentazione nel mese scorso di Hernandez ci aveva dato un indizio: Casa Milan molto centrale nelle attività digital e non rossonere, e la voglia di cimentarsi in contenuti più elaborati rispetto al passato. Fino ad ora nulla di veramente esplosivo ma sprazzi di qualcosa di nuovo e organizzato dallo staff rossonero.

Il Milan ha presentato ad agosto Bennancer e Leão con contenuti video in linea allo stile di quello realizzato per Hernandez. Sottoesposizione ricercata, giochi di ombre e hype attorno alle nuove presentazioni.

Un post condiviso da AC Milan (@acmilan) in data: <time style=" font-family:Arial,sans-serif; font-size:14px; line-height:17px;" datetime="2019-08-04T07:09:59+00:00">4 Ago 2019 alle ore 12:09 PDT</time>

 

Teniamo gli occhi puntati al “nuovo Milan” forse anche più digital, sicuramente meno imbarazzante di quello della presentazione di Higuain nella passata sessione di mercato.

Patrick Cutrone + Pedro Neto + Bruno Jordao per i Wolwes

Il Wolverhampton, dopo aver battuto almeno in un’occasione le 4 finaliste inglesi nella passata stagione (il Liverpool in FA Cup e Chelsea, City e Arsenal in campionato), si prepara alla grande per il ritorno in Europa. 

Per rinforzare l’organico in vista della nuova stagione di Premier League e Europa League, quella che impropriamente viene definita la squadra di Mendes, inserisce in rosa giocatori portoghesi (non poteva essere altrimenti) e il “nostro” Patrick Cutrone per l’attacco.

Tutte le presentazioni dei Wolwes sono realizzate in motion graphic con uno stile coerentissimo (se non uguale) al visual di Adidas, non a caso sponsor tecnico del club. In aggiunta a questo format video ormai consolidato per il Wolverhampton, lo staff comunicazione realizza per ogni acquisto shooting fotografici e contenuti dietro le quinte da riutilizzare per la propria Social Tv, grande touchpoint per i club inglesi.

Singolare la scelta fatta per Neto e Jordao, presentati insieme quando arrivarono alla Lazio, e sempre uniti anche nella presentazione da parte del club inglese.

Tutti i video di presentazione acquisti del Wolverhampton sono tra l’latro, brandizzati da Coin Deal, la piattaforma di trading.

Lo strano caso di Benjamin Malcom

Non è estate di calciomercato social senza un caso Malcom, e soprattutto, senza un botta e risposta tra club X e la Roma.

Se l’anno scorso l’attaccante in procinto di trasferirsi ai giallorossi, aveva fatto discutere per il cambio di scelta effettuato praticamente in aeroporto (all’ultimo secondo preferì il Barcellona alla Roma), questa volta ad accendere la scintilla è stato lo Zenit San Pietroburgo, club che ha da poco acquistato il brasiliano.

Nel video di presentazione, il club russo ha postato un video in motion graphic in cui venivano mostrate le ex squadre di Malcom con rispettiva stagione di appartenenza. È proprio qui che appare la “trollata” dello Zenit, per un centesimo di secondo Malcom appare in maglia giallorossa e la data è eloquente: alla Roma dal 22 al 23 luglio del 2018.

La Roma non ha perso occasione per ironizzare su Twitter, rispondendo allo Zenit.

Non benissimo poi il brasiliano all’esordio con i russi. La frangia di tifo più estremista dello Zenit ha contestato il giocatore a causa del colore della pelle, “elemento” in contraddizione alla tradizione Zenit, secondo i tifosi. Semplicemente un episodio di razzismo becero che sta creando ripensamenti a Malcom su un possibile ulteriore trasferimento.

Dani Alves chiude un ciclo leggendario

Uno dei giocatori più social friendly del panorama calcistico non poteva che creare parecchio engagement intorno al suo nuovo (e forse ultimo) trasferimento.

Dani Alves aveva chiesto consigli su come e a chi mandare il proprio CV per la ricerca di un nuovo lavoro. Ironizzando sul fatto di essere svincolato, e generando così un contenuto da 1,2 milioni di like, più una serie di conversazioni esilaranti sotto il post (c’è anche il commento dell’amico Neymar).

Poi, a svelare il futuro del giocatore più vincente di tutti ora in attività, ci ha pensato il São Paulo con un video emozionale dove Dani Alves racconta i motivi del suo ritorno in Brasile.

Nel video c’è quel vecchio televisore dove Alves ha iniziato da bambino a seguire la sua squadra del cuore. Accanto alla tv una foto di famiglia che ritrae il calciatore da bambino.

Dani Alves chiude il cerchio di un viaggio enorme, tornando da dove era partito, ma con 40 trofei in più nella illustre bacheca personale.