Abbiamo realizzato pagelle e pronostici della prossima eSerie A

La scorsa settimana sarebbe dovuta iniziare la nuova eSerie A, ma nonostante l’emergenza i club hanno rimediato con una serie di tornei e show match per intrattenere i propri tifosi.

pubblicato il
Tags: ESport
Immagine articolo

Quando tutto tornerà alla normalità, i campi di battaglia della eSerie A saranno i due simulatori calcistici più popolari, quindi Fifa, sviluppato dalla Electronic Arts, e Pro Evolution Soccer (o Pes) sviluppato da Konami.

Si giocheranno due tornei separati e paralleli in esclusiva su Playstation 4. Solo 2 squadre non parteciperanno a nessuno dei due eventi: il Brescia e il Napoli.

La Juventus, invece, parteciperà solo al campionato giocato su Pes come da accordi di esclusiva che ha firmato con lo sviluppatore giapponese Konami.

Con i 3 gironi ormai sorteggiati da tempo, non resta che analizzare chi sono le favorite, quali saranno le sfide più entusiasmati e quali giocatori i protagonisti di questa prima stagione di eSerie A che speriamo possa riprendere al più presto.  

«Su Pes è la Juventus la favorita assoluta, in squadra hanno due campioni del mondo e un campione italiano, hanno sostanzialmente i giocatori migliori d’Italia, l’unico problema è chi sarà il compagno di squadra?» sottolinea Francesco Lombardo, senior eSport reporter per diverse testate giornalistiche che centra appieno le potenzialità, ma anche il problema della Juventus. Per capire quale sia però, bisogna analizzare come verranno composte le squadre di questi due campionati.

Sì, perché sui due videogiochi, Fifa e Pes, avverrà un draft, una selezione tramite tornei giocati in remoto, dei migliori giocatori non professionisti d’Italia. Questi giocatori dovranno completare, come stabilito dal regolamento, almeno la metà di tutti i team di ogni club.

Questo vuol dire che la formazione non solo della Juventus ma anche di tutte quelle squadre che hanno già scritturato dei giocatori professionisti, sarà composta da un pro-player e un giocatore amatoriale preso dal draft. Questo vuol dire che sarà fondamentale trovare una sinergia.

«Per il resto la qualità è estremamente livellata su Pes perché il range di giocatori esperti è molto piccolo», continua Lombardo.

Leggermente sopra la media, però, potrebbe essere l’Inter. Il team Qlash, con cui il club ha appena firmato un accordo, qualche anno fa avevano stretto una partnership con la community italiana di Pes scritturando alcuni giocatori molto performanti. Chissà che questo faccia nascere un derby d’Italia anche sui campi virtuali.

«Il cuore dell’azione si vedrà su Fifa perché molti club hanno puntato sul simulatore EA perché è il più popolare in Italia. Qui le favorite sono sicuramente l’Inter |Qlash e l’AS Roma. La prima perché può contare su Diego “Crazy_fat_gamer Campagnani”, attualmente il numero uno al mondo su Playstation. La seconda perché è uno dei club con più esperienza in Italia in ambito eSport»

conclude Lombardo.

La squadra della capitale, infatti, è stata la prima ad aprire un team “esportivo” insieme all’altra pioniera Sampdoria.

Le due squadre genovesi hanno una lunga storia con gli eSport: La Samp ha nel suo Team Mattia “Lonewolf92” Guarracino e ha appena acquistato Blackarrow 89, nome di battaglia di Leon Aussieker, proplayer tedesco campione mondiale di Fifa 19. Il Genoa invece è da 4 anni che sviluppa progetti in ambito esports.

«La differenza è che quest'anno hanno scelto di collaborare con una realtà in grado di produrre risultati come Pro2Be Esport».

Le parole di Francesco Lombardo riassumono la situazione ligure in ambito eSport.

Insieme al Genoa altre tre squadre hanno annunciato le loro collaborazioni: la Fiorentina si appoggerà agli Hexon che faranno vestire di viola Giovhy 96, la Lazio che per il team esports si è affidata all’agenzia Go Project e l’Hellas Verona che ha appena firmato con gli Outplayed.

«Torino, Udinese e Lecce hanno fatto dei tornei interni per stabilire il proprio rappresentante oltre quello che sceglieranno dai Draft. Il problema è che non è detto che il vincitore di un torneo interno gestito localmente sia bravo quanto un professionista. La loro scelta risiede probabilmente in una scommessa sul fattore locale e su un giocatore che potesse rappresentare la loro terra d’origine per incentivare i tifosi più giovani».

Spal e Atalanta hanno scelto delle collaborazioni particolari, non con società che gestiscono giocatori ma con società che gestiscono infrastrutture informatiche. La Spal andrà con Wearena, gestore di Sale Lan per il gaming, mentre l’Atalanta ha scelto l’eSport Palace di Bergamo.

«La collaborazione con l’Esport Palce è interessantissima e fornisce le basi per un rapporto proficuo ma i giocatori che hanno presentato non sembrano essere dei fenomeni» dice Lombardo.

A chiudere l’analisi ci sono Parma e Bologna.

«Il Parma è messo bene perché c’è Alessandro “Gintera” Ansaldi, un altro dei migliori giocatori di Fifa, anche il Bologna non è affatto male. È sicuramente una squadra cha ha iniziato presto a lavorare con gli eSport ma non lo vedo come un top team. Non sarà nei primi 3 o 4 ma sicuramente è sopra la media».

Ecco le previsioni di Francesco Lombardo.

Il girone 2 se lo giocano Milan e Inter, perché i rossoneri troveranno certamente una collaborazione di livello.

Il girone 2 si giocherà intorno alla sfida tra Roma e Fiorentina, mentre nel girone tre hanno grosse possibilità di passere Atalanta e Lecce perché si sono mosse per prime.

Il girone 4 è Il più difficile perché Bologna, Parma e Sampdoria si difendono tutte bene, ma probabilmente passeranno Parma e Sampdoria perché sono le squadre con più esperienza.

Le prime due di ogni girone andranno al winner bracket e accederanno alla seconda giornata mentre e le altre andranno al looser bracket e disputeranno la seconda giornata ma non accederanno alla finale.

Ecco i gironi della eSere A:

FIFA

Girone 1: Cagliari Calcio Esports, Udinese Esports, AC Milan, Inter | Qlash, Torino FC Esports Team.
Girone 2: AS Roma, Hellas Verona FC Esports, ACF Fiorentina Esports, Sassuolo Esports.
Girone 3: S.S. Lazio ESports, Atalanta Esports, Genoa Esports, U.S. Lecce Esports.
Girone 4: Bologna FC 1909 Esports, Parma Esports, S.P.A.L. Wearena, U.C. Sampdoria.

 

PES

Girone 1: S.P.A.L. Wearena, AC Milan, Genoa Esports, Juventus, Torino FC Esports Team. Girone 2: Hellas Verona FC Esport, Bologna FC 1909 Esports, Sassuolo Esports, S.S. Lazio Esports. Girone 3: Cagliari Calcio Esports, Atalanta Esports, Parma Esports, AS Roma, U.S. Lecce Esports. Girone 4: U.C. Sampdoria, Udinese Esports, Inter | Qlash, ACF Fiorentina Esports.

 

Articolo in collaborazione con Sport Digital House.

Per rimanere aggiornato su tutte le news relative al business degli eSports c’è il gruppo Linkedin di Sport Digital House eSports Marketing Italia