Notizie

Contenuti Brandizzati sui Social Media: come si è sviluppato il binomio all'estero

Tabellone Social Media Soccer

Questa è la seconda parte del focus su branded contet e social media nel calcio. Se non hai letto la prima parte, la puoi trovare qui.

Nell’articolo precedente abbiamo analizzato i casi italiani, ora è il momento di passare ai club stranieri, con un occhio di riguardo alla Premier League.

Il Manchester City e Valvoline

La Premier League e in questo caso il canale Youtube del Man. City, sono gran produttori di contenuti di qualità.

Esulando dal discorso sulla qualità tecnica del calcio inglese, non c’è sicuramente discussione sulla bontà strategica per attrarre sponsorizzazioni. In Inghilterra tutto è intrattenimento, e quasi tutto è legato al fan engagement.

L’esempio ideale è la collaborazione tra i Cityzens e Valvoline, il famoso marchio produttore di olio motore.

Ora provate a immaginare il responsabile marketing di Valvoline che chiede allo staff comunicazione del City: “Hey friends, we have to create a monthly content that links the club to our product! Do you have any ideas?”.

Uno dei club più forti d’Inghilterra e l’olio motore. Non semplice all’apparenza.

Per questo al City, si sono inventati il premio mensile “Valvoline Midfield Engine” (Motore del Centrocampo).

Ogni mese i tifosi del City (coinvolgimento diretto) potevano votare il miglior centrocampista di quel periodo stagionale. Il ruolo non è scelto a caso, perché se ci pensiamo il centrocampo è un po’ il motore della squadra. E Valvoline è un prodotto essenziale per assicurare la partenza di un motore. Semplice e geniale vero?

 

Stiamo comunque parlando di una società di calcio che produce un documentario insieme a Netflix per 10 milioni di sterline.

Manchester United e MoPlay

Sempre in Premier League, per uno dei binomi sempre più centrali nel calcio: il betting.

I Red Devils insieme alla società di scommesse online ha puntato sul classico per questa attività brandizzata: indovina il risultato e il primo marcatore delle partite dello United, e riceverai premi.

MoPlay ci guadagna in contatti, necessari per poter partecipare al contest. Con attività di re-marketing annesse, sugli utenti atterrati dalle piattaforme social del Manchester United.

Mnachester United - Mo Play

Chelsea e Hublot

Il Chelsea nella produzione di branded content ha un legame con l’Italia, e questa volta il Sarrismo non c’entra nulla.

Prima di ogni partita, il club inglese pubblica una cartina geografica trasformata come infografica, con i diversi orari locali del match per diverse nazioni del mondo.

“Where will you be watching Chelsea v Fulham on Sunday?” ad esempio. Il contenuto è creato in partnership con Hublot, azienda di orologi di lusso, fondata proprio dal rampollo italiano Carlo Crocco, e oggi di proprietà della holding francese LVMH.

Un post rivolto a tutti i fan del mondo del Chelsea, insieme ad un brand che fa del respiro internazionale la sua portata. Oltre alla connessione orario – orologi. Molto azzeccata e di semplice realizzazione.

Chelsea - Hublot

Real Madrid e Hankook

Invito all’azione. È quello che fa il Real Madrid quando insieme ad Hankook regala una maglietta autografata al tifoso che seguirà la pagina dell’azienda di pneumatici e indovinerà il risultato de El Clásico nei commenti.

Semplice e potente.

Il Real è così sui social. Uno dei club che a livello digital posiziona meglio di tutti i brand che fanno parte della famiglia blanca.

Il Barcellona come il Milan

La tipologia di contenuto che la Konami crea col Barcellona, è identica a quella del Milan vista nella prima parte del nostro focus sui contenuti brandizzati nel mondo del calcio. Se non l’hai letto, puoi trovare l’altro articolo qui.

Anche se la presenza di Konami sul Barcellona è più rilevante. L’azienda produttrice del videogioco PES è presente anche nella grafica degli 11 titolari prima di ogni partita dei catalani e in altre iniziative. Questo è dovuto al fatto che il Barcellona è uno dei club partner del videogioco (così come la Juventus con Fifa).

I grandi brand sponsor di club di calcio, avranno un ruolo sempre più centrale nella sport industry.

Oltre alle iniziative offline prima delle partite, in progetti come il Match Village, i brand avranno un ruolo centrale e di valore sempre maggiore nell’ideazione di contenuti sui social media. In un rapporto di convenienza bilaterale.

Luigi Di Maso