Notizie

Inter — Rapid Vienna: sui social è questione di "Sentiment"

Nonostante i recenti malumori interni, il passaggio del turno di Europa League è stato agevole per l’Inter.

Il 5-0 totale, tra andata e ritorno contro il Rapid Vienna è stato il risultato più netto dei sedicesimi di Europa League.

Solo il Francoforte ha segnato di più (6 gol contro lo Shakhtar Donetsk), mentre il Valencia è l’unica altra squadra, oltre i nerazzurri, a non aver subito gol tra andata e ritorno.

La superiorità tecnica dell’Inter era stata avvertita dai tifosi del Rapid immediatamente. Subito dopo il sorteggio già commentavano sarcasticamente sulla rosa che avrebbero schierato i nerazzurri contro di loro.

La maggior preoccupazione dei tifosi austriaci che hanno commentato il post, era l’insidia offensiva Mauro Icardi, che invece a sorpresa di tutti, è stato privato della fascia proprio poche ore prima della partita di andata, con una comunicazione ufficiale su Twitter.

Il match di ritorno: per il Rapid un’occasione per mettersi in mostra

È un cliché del calcio, e dello sport in generale, sostenere che aver partecipato ad una competizione prestigiosa e aver sfidato i campioni pluripremiati sia già un successo, indipendentemente dall’esito finale.

I tifosi del Rapid Vienna erano ben lieti di poter ospitare l’Inter e la settimana successiva andare a San Siro, anche se questo avrebbe significato, molto probabilmente, la fine dell’Europa League già a febbraio.

Nonostante i 4 gol subiti, il Rapid ha ottenuto un tasso medio di Engagement sui contenuti pubblicati durante la partita pari al 9,60% su Facebook e al 0,63% su Twitter.

Sul social di Zuckerberg i viennesi hanno condiviso solo una gallery di foto all’intervallo, ottenendo poco più di 200 interazioni.

Analizzando la pagina del Rapid, fino alla cronaca dell’ultima partita di campionato, si evince che in media il club è abituato a numeri di interazioni maggiori. I 5 brevi video caricati in occasione dei gol, uno per ogni rete segnata contro l’Heartberg domenica (risultato finale: 5-2 per il Rapid), hanno ottenuto da un minimo di 330 interazioni ad un massimo di circa 850.

Su Twitter, come spesso accade per le squadre che non segnano durante la partita, i migliori contenuti sono stati il primo e l’ultimo.

Il tweet che ha sancito il 4-0 finale ha ottenuto 26 interazioni (Engagement Rate del 0,06%).

Il breve video caricato ad inizio partita, che mostrava il settore ospiti del Rapid con i colori sociali attuali accanto a quelli vecchi, ne ha ottenute 68 (ER del 022%).

Se ieri il Rapid, ha avuto poco da festeggiare per il risultato sportivo, può almeno consolarsi con le discrete percentuali di Engagement Rate.

La discussione “sul capitano” ha influenzato indirettamente le interazioni

Ieri i tifosi interisti hanno potuto festeggiare serenamente, per una sfida priva di patemi d’animo, e con la testa più sgombera dalle vicende che hanno macchiato l’ultima settimana neroazzurra.  

L’ultima vittoria con uno scarto così ampio è stata quella di Coppa Italia contro il Benevento. Partita terminata 6-2.

L’Inter, come tutte le squadre, dopo le recenti modifiche all’algoritmo di Facebook, ha ormai abbandonato la pratica di pubblicare più di una manciata di contenuti a partita su Facebook. Nonostante questo, ieri durante la partita, i contenuti lanciati dai nerazzurri sono stati addirittura 9, per un totale di 65.343 interazioni e un ER del 6,24%.

I post dedicati ai gol hanno generato 28.650 interazioni. Il migliore è stata la grafica del 2-0 segnato da Ranocchia che ha ottenuto 11.812 interazioni totali tra like, commenti e condivisioni.

Andrea Ranocchia è attualmente il giocatore che milita da più tempo nell’Interi oltre ad esserne stato capitano. Ultimamente è stato più volte citato dai tifosi nerazzurri nel calderone di discussioni sul ruolo del capitano e l’attaccamento alla maglia.

Sottolineiamo questo aspetto perché è proprio un’altra foto con il difensore protagonista, uno dei contenuti dall’alto tasso di interazioni: il suo post ha ottenuto 15.463 interazioni, risultando come miglior contenuto dell’Inter su Facebook con un ER dell’11%.

Su Twitter il numero di interazioni registrate dai contenuti dedicati ai gol sono state superiori alla somma delle restanti.

I quattro gol hanno generato in tutto 4.402 interazioni. Il migliore, anche in questo caso quello di Ranocchia, ne ha generate 1.784.

Il resto dell’attività ne ha generate 3.865, con un picco di 1.461 interazioni al fischio finale.

Durante tutta la partita l’Inter ha generato un ER del 0,51%. Nel Twitter Challenge i nerazzurri hanno segnato 5 gol.

Quest’anno si era verificato un risultato uguale solo in seguito a Inter-Tottenham e Inter-Barcellona, entrambe terminate con lo stesso ER della partita di Europa League.

Per posta in palio (nonostante l’eliminazione finale dalla coppa), queste ultime due partite sono state le più importanti della stagione interista. Esattamente come lo è stata quella di ieri per il Rapid Vienna.

Alessio Canichella