Il primo derby di Milano degli esports trasmesso in tv e altre iniziative che stanno cambiando l’intrattenimento

Con la stagione di Serie A ormai ferma da più di un mese si è svuotato un importante slot di intrattenimento per i calciofili, ecco allora che arrivano all’attenzione degli appassionati, con grande spinta mediatica, gli esports.

pubblicato il
Immagine articolo

Attualmente, quasi tutte le squadre di Serie A hanno la propria controparte esports, impegnata in questi giorni in tornei e amichevoli, tutto in preparazione della prossima eSerieA Tim.

Tra le più importanti di questo periodo, l’iniziativa “Everybody Plays Home” lanciata da Lega Serie A, sul nuovo canale Youtube dedicato, sul quale sarà possibile in futuro assistere proprio al primo campionato di giochi elettronici della storia.

Ma anche se le competizioni ufficiali esports sono sospese, con l’unica eccezione delle qualificazioni per la eNazionale di Fifa o EURO2020 previsto a fine maggio, nulla vieta ai club di Serie A di cimentarsi nella più classiche stracittadine e far vibrare le nostre città a suon di gol, anche ai tempi di lockdown.

È il caso di Inter e Milan, che per sabato 11 aprile 2020 hanno pensato bene di giocare il primo derby della Madonnina virtuale, in orario da lunch match, in diretta TV e in contemporanea sulle piattaforme digitali.

Questa volta però, a indossare pantaloncini, calzettoni, maglia da gioco e joystick non saranno i pro player ufficiali, ma i player reali, infatti ci saranno le giovani stelle dei due club Sebastiano Esposito e Rafael Leao, pronti a sfidarsi a colpi di gol su Pes 2020.

L’iniziativa ha il vantaggio di essere accessibile in ogni piattaforma digitale di proprietà di Inter e Milan, oltre a rientrare nel palinsesto DAZN, e sui due canali tematici del club creando quantomeno per l’Italia, un unicum comunicativo.

Proprio come un matchday vero e proprio, il pre e post-partita sarà curato da Diletta Leotta, mentre la telecronaca sarà affidata alla voce di Stefano Borghi, per scandire questo #ederbymilano, per il quale le media house dei due club hanno coniato anche un hashtag ad hoc. 

Le altre iniziative di questo genere

Questo “eDerbyMilano” fa il paio con altre iniziative simili intraprese dalla NBA, e dalla F1, succedutesi negli scorsi giorni. Anche queste due leghe stanno affrontando la crisi di intrattenimento per mancanza di eventi live in questo periodo, ma hanno deciso di esorcizzarla al meglio facendo disputare un torneo a 16 squadre giocato dai cestisti professionisti nel primo caso; il GP di Australia nel secondo, dove a trionfare è stato il ferrarista Leclerc.

Sono appunto molte le iniziative a sfondo esport in questo periodo, come già raccontato in precedenza, ma parecchie sono anche quelle che hanno messo al centro i singoli calciatori e la loro passione per il mondo dei giochi elettronici.

Passione e responsabilità social sono i fattori che hanno spinto ad esempio il calciatore del Barcellona Antoine Griezmann a organizzare una live di 24 ore su Twitch per raccogliere soldi da donare alla Croce Rossa e la cura contro il Covid19.

Sempre a scopo benefico è invece l’iniziativa messa in piedi da LaLiga, ovvero #LaLigaSantanderChallenge. 

Un torneo di Fifa giocato dai club del campionato spagnolo, con questi ultimi che sono stati rappresentati da un proprio giocatore “reale”. A fare da spunto per questa iniziativa sono stati Borja Iglesias, attaccante del Betis, e Sergio Reguilón, difensore del Siviglia, che hanno pensato bene di giocarsi “El Gran Derby” su Fifa per intrattenere i tifosi della città. Da lì LaLiga e il caster spagnolo Ibai Llanos hanno architettato l’idea del torneo che ha aiutato la lega spagnola a raccogliere 140 mila euro da destinare alle strutture mediche.

Per la cronaca, il torneo è stato poi vinto dal madrileno Asensio. 

https://www.instagram.com/p/B-XN5V7oLt7/?utm_source=ig_embed&utm_campaign=loading

https://www.instagram.com/p/B-XN5V7oLt7/?utm_source=ig_embed&utm_campaign=loading

<svg width="50px" height="50px" viewBox="0 0 60 60" version="1.1" xmlns="https://www.w3.org/2000/svg" xmlns:xlink="https://www.w3.org/1999/xlink"><g stroke="none" stroke-width="1" fill="none" fill-rule="evenodd"><g transform="translate(-511.000000, -20.000000)" fill="#000000"><g><path d="M556.869,30.41 C554.814,30.41 553.148,32.076 553.148,34.131 C553.148,36.186 554.814,37.852 556.869,37.852 C558.924,37.852 560.59,36.186 560.59,34.131 C560.59,32.076 558.924,30.41 556.869,30.41 M541,60.657 C535.114,60.657 530.342,55.887 530.342,50 C530.342,44.114 535.114,39.342 541,39.342 C546.887,39.342 551.658,44.114 551.658,50 C551.658,55.887 546.887,60.657 541,60.657 M541,33.886 C532.1,33.886 524.886,41.1 524.886,50 C524.886,58.899 532.1,66.113 541,66.113 C549.9,66.113 557.115,58.899 557.115,50 C557.115,41.1 549.9,33.886 541,33.886 M565.378,62.101 C565.244,65.022 564.756,66.606 564.346,67.663 C563.803,69.06 563.154,70.057 562.106,71.106 C561.058,72.155 560.06,72.803 558.662,73.347 C557.607,73.757 556.021,74.244 553.102,74.378 C549.944,74.521 548.997,74.552 541,74.552 C533.003,74.552 532.056,74.521 528.898,74.378 C525.979,74.244 524.393,73.757 523.338,73.347 C521.94,72.803 520.942,72.155 519.894,71.106 C518.846,70.057 518.197,69.06 517.654,67.663 C517.244,66.606 516.755,65.022 516.623,62.101 C516.479,58.943 516.448,57.996 516.448,50 C516.448,42.003 516.479,41.056 516.623,37.899 C516.755,34.978 517.244,33.391 517.654,32.338 C518.197,30.938 518.846,29.942 519.894,28.894 C520.942,27.846 521.94,27.196 523.338,26.654 C524.393,26.244 525.979,25.756 528.898,25.623 C532.057,25.479 533.004,25.448 541,25.448 C548.997,25.448 549.943,25.479 553.102,25.623 C556.021,25.756 557.607,26.244 558.662,26.654 C560.06,27.196 561.058,27.846 562.106,28.894 C563.154,29.942 563.803,30.938 564.346,32.338 C564.756,33.391 565.244,34.978 565.378,37.899 C565.522,41.056 565.552,42.003 565.552,50 C565.552,57.996 565.522,58.943 565.378,62.101 M570.82,37.631 C570.674,34.438 570.167,32.258 569.425,30.349 C568.659,28.377 567.633,26.702 565.965,25.035 C564.297,23.368 562.623,22.342 560.652,21.575 C558.743,20.834 556.562,20.326 553.369,20.18 C550.169,20.033 549.148,20 541,20 C532.853,20 531.831,20.033 528.631,20.18 C525.438,20.326 523.257,20.834 521.349,21.575 C519.376,22.342 517.703,23.368 516.035,25.035 C514.368,26.702 513.342,28.377 512.574,30.349 C511.834,32.258 511.326,34.438 511.181,37.631 C511.035,40.831 511,41.851 511,50 C511,58.147 511.035,59.17 511.181,62.369 C511.326,65.562 511.834,67.743 512.574,69.651 C513.342,71.625 514.368,73.296 516.035,74.965 C517.703,76.634 519.376,77.658 521.349,78.425 C523.257,79.167 525.438,79.673 528.631,79.82 C531.831,79.965 532.853,80.001 541,80.001 C549.148,80.001 550.169,79.965 553.369,79.82 C556.562,79.673 558.743,79.167 560.652,78.425 C562.623,77.658 564.297,76.634 565.965,74.965 C567.633,73.296 568.659,71.625 569.425,69.651 C570.167,67.743 570.674,65.562 570.82,62.369 C570.966,59.17 571,58.147 571,50 C571,41.851 570.966,40.831 570.82,37.631"></path></g></g></g></svg>

View this post on Instagram

A post shared by socialmediasoccer (@socialmediasoccer) on <time style=" font-family:Arial,sans-serif; font-size:14px; line-height:17px;" datetime="2020-03-30T15:26:38+00:00">Mar 30, 2020 at 8:26am PDT</time>

Parecchio alternativa è invece l’iniziativa “Plan B”, organizzata dal media e social agency olandese 433.

Il team di 433 ha organizzato praticamente un mondiale di Fifa, in cui le nazionali venivano rappresentate da un calciatore professionista di quel paese, anche se poi questi ultimi nel videogioco usavano le squadre di club. Tanto per intenderci, la Svezia era rappresentata dal “nostro” Dejan Kulusevski.

Se le crisi storicamente hanno rallentato alcuni processi e accelerato l’espansione di altri, gli esports sono sicuramente un’industria e una forma di intrattenimento che sarebbe comunque entrerà nel quotidiano di tutti i calciofili, ma in questo momento particolare ha bruciato i tempi.

LEGGI ANCHE: