Il Manchester United estende il brand in Africa con MUTV

La piattaforma OTT del club per raggiungere e rafforzare la propria legacy anche nel continente africano con un accordo media.

pubblicato il
Immagine articolo

Il Manchester United, uno dei primi club anni fa a strutturare in maniera innovativa la propria tv monotematica, mettendola a disposizione degli utenti di Sky Sports UK ma anche in OTT con un abbonamento periodico, ha deciso di estendere i confini del club proprio attraverso questo asset digitale.

Il territorio e il nuovo target individuato è l’enorme continente africano che da sempre ha dimostrato interesse verso il calcio africano. Diversi mesi fa la Roma aveva annunciato più di una partnership per estendere la conoscenza dei propri colori e valori in Africa, o addirittura con la federazione nigeriana, da poche ore invece, il Manchester United ha deciso di creare una partnership con un network televisivo africano per la visione di Manchester United TV. La partnership sarà avviata con Star Times, network che permetterà al Red Devils di approdare in 30 paesi del continente africano.

Stando a quanto riportato da SportPro Media, StarTimes attualmente ha un bacino potenziale di 13 milioni di iscritti e 20 milioni di utenti che usano la piattaforma media nei diversi paesi del continente.

L'accordo con StarTimes, il principale operatore di TV digitale in Africa ma di proprietà cinese, precisamente di Pechino, rappresenta il più grande accordo mediatico da parte di United nel continente. Gli appassionati di calcio in paesi come Nigeria, Sud Africa, Kenya e Ghana riceveranno contenuti esclusivi dei Red Devils 24 ore al giorno tramite le piattaforme dell’azienda StarTimes, fondata nel 1988.  

"Siamo orgogliosi di avere centinaia di milioni di fan appassionati in Africa e questo accordo a lungo termine consentirà loro di avvicinarsi al club attraverso i contenuti esclusivi di MUTV 24 ore su 24, con aggiornamenti dall'Old Trafford e dall'AON Training Complex", ha commentato Phil Lynch, amministratore delegato dei media al Manchester United.