Il flop Superlega secondo gli utenti online

pubblicato il
Agnelli Contrariato

Quarantotto ore. Tanto è durato il progetto Superlega. Un’idea, quella di dar vita ad una competizione “chiusa” alternativa alla Champions League, che fin da subito non ha convinto tifosi e utenti online. E proprio per meglio comprendere i motivi per cui ciò è accaduto SEMrush, piattaforma SaaS di gestione della visibilità online, e Zwan, agenzia di reputation marketing, hanno analizzato nel dettaglio quanto successo rimarcando il fatto che il sentiment negativo nei post condivisi dagli utenti ha poi generato un crollo nella reputazione delle società coinvolte.

SEMrush, per quanto riguarda i social media, ha evidenziato le migliaia di condivisioni di post con sentiment negativo. Modo questo attraverso il quale i tifosi hanno espresso la totale mancanza di condivisione verso un progetto nel quale la meritocrazia, uno dei valori fondamentali non solo nel calcio ma nello sport in generale, veniva del tutto oscurato. In Italia, in appena tre giorni, i post contro la Superlega hanno di poco sfiorato le 6000 unità. Alla disapprovazione ben presto ha fatto seguito anche il disinteresse. Infatti, sempre secondo lo studio condotto da SEMrush, il numero di ricerche in rete dell’item “uefa super league” è cresciuto di circa il 1.400% tra il 17 e il 18 Aprile, con un incremento del 220% nel giorno successivo, per poi crollare dal 20 Aprile.

A questo studio si collega l’analisi condotta da Zwan, la quale ha sottolineato il fatto che i tifosi sono stati fin da subito gli Stakeholder reputazionali maggiormente coinvolti, con manifestazioni di protesta in diverse città, soprattutto del Regno Unito. A questo sono poi seguite le prese di posizione di calciatori, esponenti istituzionali sociali e politici. Fattori questi che hanno determinato un crollo dell’immagine dei club coinvolti.

Infatti attraverso l’algoritmo del ReputationRating, il quale prende in considerazione i diversi Stakeholder che compongono la reputazione, misurandone le dimensioni e certificando diversi parametri soggettivi ed oggettivi, attraverso la cosiddetta tecnologia blockchain, Zwan ha evidenziato una calo della reputazione delle società coinvolte del 21,73% rispetto alla settimana precedente all’annuncio della nascita della Superlega.  A far registrare la decrescita maggiore sono state Juventus (- 24,41%) e Real Madrid (-21,56%), le due società fautrici principali del progetto Superlega.