Da Roma a Wembley: una foto per ogni partita degli Azzurri

La cavalcata degli Azzurri di Roberto Mancini raccontata attraversa le immagini. Ecco le foto più significative per ogni partita dell'Italia a Euro2020.

pubblicato il
Immagine articolo

1. L'esultanza per Lino Banfi

Il torneo si apre con l'esordio a Roma contro la Turchia e la partita si chiude con una simpatica esultanza di Ciro Immobile, in coppia con Lorenzo Insigne, dedicata a......Lino Banfi.

2. La doppietta di Locatelli

Verratti out? No problem, ci pensa Manuel Locatelli. Una doppietta per piegare la Svizzera e per realizzare il sogno della maglia azzurra. A Roma, in casa, agli Europei, doppietta: what else?

3. Il tacco di Roberto Mancini

La classe del Mancio ci ha portato prima a sognare e poi a realizzare il sogno. Un'eleganza che il CT azzurro porta anche in panchina. Anche quando una palla arriva nei pressi della sua zona e decide di colpirla col tacco. Istantanea perfetta per descrivere la classe del Mancio.

4. Il gol e esultanza di Matteo Pessina

I sogni son desideri. Il numero 27 diventato numero 12 dopo il forfait di Stefano Sensi. Gol al Galles per aprire e chiudere la pratica dei gironi e poi un gol pesantissimo agli ottavi contro l'Austria. Con conseguente esultanza che resta impressa nella mente di ogni tifoso.

5. Il tiro a giro di Insigne

Lo aveva promesso, ci ha provato (a volte anche esagerando) ma alla fine al momento opportuno 'O Tir Aggir si è insaccato nell'angolo giusto alle spalle di Courtois. Lorenzo Insigne e il suo marchio di fabbrica.

6. L'infortunio di Spinazzola

Avevamo detto "una foto per ogni partita" ma come si fa a lasciare da parte uno dei momenti più tragici ed emozionanti degli Europei. L'infortunio di Spinazzola, il conforto di Bryan Cristante, il momento in cui abbiamo avuto la conferma che questo gruppo, anche nelle difficoltà, aveva davvero qualcosa di più.

7. Il rigore di Jorginho

Il rigore perfetto. Portiere da un lato e palla dall'altro. Freddezza e classe, l'ostacolo Spagna è superato, grazie all'errore di Morata e al rigore perfetto di Jorginho. Siamo in finale.

8. La parata di Donnarumma

L'esatto momento in cui, in Italia, la terra ha tremato. Gigio Donnarummma para il rigore di Saka. Tutti festeggiano, tranne Gigio. Fino a quando non arrivano i compagni. Tutto vero, SIAMO CAMPIONI D'EUROPA!!